Storia del comune

Mazzarino è uno dei centri storici più interessanti e belli della Sicilia. Varie sono le popolazioni che hanno dominato il paese, ognuna ha portato un rilevante contributo artistico- culturale: dai sicani ai greci, dai romani agli arabi, ai normanni e così via.

Il patrimonio architettonico si presenta con uno stile tipicamente barocco, ciò ha permesso al paese di entrar a far parte dell'elenco delle "Città d'Arte".

Le prime testimonianze del Comune risalgono al Medioevo (1100 d.c.) con la nascita dei primi due nuclei urbani: uno sorto nei pressi del Castello di Grassuliato, vicino al Monte Bubbonia, e l'altro sorto nei pressi dell'attuale contrada Piano delle Vigne in zona Santissimo Salvatore. Sembra che quest'ultimo insediamento fosse occupato dall'antica Macarina, citata da Cicerone, qui troviamo le due più antiche testimonianze di architettura religiosa di Mazzarino, erette tra L'XI e XII secolo: le due piccole chiese di S. Maria delle Grazie e la Chiesa del Santissimo Salvatore.

Il centro abitato si spostò nel XII secolo verso la collina in cui si innalza il Castello di Mazzarino, chiamato "u Cannuni" per la sua forma cilindrica.  il castello di origine romano-bizantina e dai ruderi si desume che , in antichità, fosse formata da ben quattro torri cilindriche. Esso fu edificato con l'intento di difendere il territorio circostante dagli attacchi nemici.

Fino al 1812, anno dell'abolizione feudale, la storia di Mazzarino si lega alla famiglia Branciforti. La nobile famiglia proveniente da Piacenza, scelse come prima dimora il meraviglioso Castello, come seconda il Palazzo Branciforte (sito in Piazza Francesco Crispi e corrispondente all'attuale Palazzo Bartoli). Due uomini della famiglia, Giuseppe Branciforti e Carlo Maria Carafa Branciforti, riuscirono nella seconda metà a portare il paese al massimo splendore.

Il principe Carafa, quando ereditò il titolo dallo zio, ampliò il Palazzo fino a 4000 mq e si dedicò completamente alla città; vennero introdotte:importanti opere culturali, monumenti di grande valore architettonico e venticinque chiese.

Gli ordini religiosi diffusi a Mazzarino erano di diversa tipologia: Gesuiti, Carmelitani, Benedettini, Domenicani, Cappuccini, Frati Minori Riformati.


Pro Loco Mazzarino

SOCIAL

Seguici anche sui nostri social per rimanere sempre aggiornato sulle nostre iniziative